La Scuola Genova terza agli Europei di Sindelfingen

Un risultato di grandissimo prestigio quello ottenuto dalla Scuola Genova Taekwondo, che all’Open European Kids Championship, il campionato europeo per club riservato ad Esordienti A e Cadetti B tenutosi il 7 e 8 Dicembre a Sindelfingen (Germania), ha ottenuto il terzo posto nella classifica per società con sei medaglie: conquistano il titolo europeo Lorenzo Barbucci e i fratelli Filippo Maria e Virginia Lampis, mentre è d’argento Lucrezia Maloberti. Sul terzo gradino del podio salgono, invece, Nicolò Rebolino e la figlia d’arte Ludovica Fugazza.

Un bottino di medaglie che garantisce alla scuola del maestro Pietro Fugazza il terzo posto nel medagliere, dietro a Ukraine Taekwondo (Ucraina) e CSKA Smolenks (Russia). Una manifestazione di altissimo livello, che ha visto la presenza di team provenienti da Germania, Ucraina, Serbia, Grecia, Francia, Azerbaijan, Gram Bretagna, Irlanda, Moldavia, Turchia, Bielorussia,  Bulgaria, Montenegro, Bosnia, Cipro, Crozia, Russia, Olanda, Kosovo, Estonia e Svizzera e di molte delle migliori squadre italiane.

Oltre 500 gli atleti che si sono sfidati alla caccia del titolo continentale, la Scuola Genova è stata la migliore tra le italiane in gara, per la gioia del maestro Fugazza, raggiante a fine gara: “Siamo arrivati a questo europeo per club con buone sensazioni, schieravamo dieci dei nostri migliori atleti e metà di loro sono arrivati a medaglia vincendo anche quattro o cinque incontri e dimostrando grandissimo valore e determinazione nell’affrontare una competizione così difficile. Questo risultato ci proietta ai primi posti a livello nazionale e continentale, riempiendoci d’orgoglio e dandoci tantissima fiducia per i prossimi appuntamenti in calendario”. Nessuna medaglia, ma buone indicazioni anche da parte di Emanuele Fugazza, Riccardo Pastore, Daniele Masala e Giacomo Augeri, il cui cammino si è fermato prima della zona medaglia “Anche chi non è riuscito a raggiungere il podio ha comunque dato il massimo e questa è la cosa più importante, soprattutto per atleti così giovani” prosegue Fugazza “Il gruppo si è mostrato molto unito e tutti i ragazzi si sono supportati l’un l’altro, dando dimostrazione di un ambiente sano e sereno, che è una delle basi per i nostri successi”. Per il taekwondo ligure, ora occhi puntati sui seniores, con i campionati italiani cinture nere in programma il 14 e 15 dicembre a Casoria (NA). 

Riccardo Persano

 

 

Campionati italiani rosse, Olcese e Queirolo d'oro. Otto medaglie dalla Liguria

Oltre cinquecento atleti da tutta Italia si sono dati appuntamento il 30 novembre e primo dicembre al PalaYamamay di Busto Arsizio (VA) per i campionati italiani cinture rosse, gustoso antipasto degli assoluti cinture nere in programma tra due settimane a Casoria (NA).
Il movimento ligure si conferma in grande salute conquistando otto medaglie, con due medaglie d'oro, due argenti e quattro bronzi. Vincono Gabriele Queirolo e Giulia Olcese, cadetti della Polisportiva Città dei ragazzi: "Questo titolo era nel mirino da inizio stagione e sono orgogliosa di avercela fatta, ricevere anche i complimento del Presidente Federale è stato magico" dichiara la Olcese "Da oggi in poi tutti proveranno a battermi, ma non c'è problema, sono pronta a continuare il mio lavoro per raggiungere ancora grandi obiettivi, dedico questo oro alla mia famiglia e al maestro Marcato che ha sempre creduto in me". Argento per Sofia Berbucci (Scuola Genova) e Tommaso Penniello (Sport Village), a cui l'oro sfugge per soli quattro punti: "Ammetto che sul momento la sensazione principale che provavo era la rabbia, sono arrivato in finale dopo incontro molto tesi, che avevano richiesto tanto anche a livello fisico, e non sono riuscito a dare l'ultima zampata" commenta Penniello, già bronzo in coppa Italia "Salire sul podio a un campionato italiano è comunque sempre un grande risultato, voglio dedicarla in particolare al maestro Hernandez che mi ha accompagnato e dato utili consigli". Completano il bottino ligure delle medaglie a Busto Arsizio i bronzi di Ginevra Venturi (Scuola TKD Genova), Silvia Guenna (Lanterna), Berenice Dapino (S. Bartolomeo) e Alice Caprile (Athletic School Tigullio).

Per il taekwondo ligure adesso occhi sulla Junior Cup, in programma a Quiliano (SV) il 7 e 8 dicembre, prima dell'appuntamento regina della stagione, i campionati Italiani cinture nere del 14 e 15 dicembre.
 
Riccardo Persano
 
 

A Senigallia Giorgia Pirino è d’oro. Medaglie per Ballerino e Moretti

Entra sempre più nel vivo la stagione del taekwondo ligure, che si avvicina ai primi due campionati nazionali, quello per le cinture rosse in programma il 30 novembre a Busto Ariszio (VA) e quello cinture nere che si terrà a Casoria (NA) il prossimo 15 dicembre. Anche in preparazione di questi appuntamenti, domenica 24 novembre i ragazzi della Scuola Genova hanno partecipato al Senigallia Open, che si è svolto nelal città marchigiana alla presenza di 275 atleti da Abruzzo, Emilia Romagna, Lazio, Lombardia, Marche, Puglia, Sicilia, Veneto e Umbria. Presenti anche società da Austria, Svizzera, Croazia e San Marino e Slovenia.

Per la scuola del maestro Fugazza, per l’occasione rappresentata dal maestro Germano Pirino, è arrivata la prestigiosa medaglia d’oro di Giorgia Pirino, figlia d’arte, che, dopo tanti podi e finali perse di un soffio, raggiunge l’agognata vittoria che mancava da troppo tempo a un’atleta del suo livello, capace di contare in palmares già diverse medaglie a livello nazionale. La genovese classe 2003 ha prima vinto di misura la semifinale con il punteggio di 27 a 29 contro la lombarda Maressa Facchin, per poi dominare la finalissima, portandosi a casa l’oro con un netto 23 a 0 ai danni dell’atleta di casa, la marchigiana Alessia Pierantognetti. Argento poi per Gian Alberto Ballerino, che riprende così la stagione dopo un’estate piena di soddisfazioni, che lo ha portato anche a vestire i colori della nazionale italiana in occasione degli ultimi Europei under 15 in Spagna. Bronzo per Lorenzo Moretti, che il 30 novembre proverà l’assalto al titolo di campione italiano cinture rosse. Nessuna medaglia, infine, per Andrea Fossa tra i senior nere, ma esperienza e buone indicazioni in vista dei campionati nazionali di Casoria.

Riccardo Persano

 

A Gallarate è successo ligure: Scuola Genova prima, Polisportiva seconda.

Un trionfo, quello del movimento ligure alla sesta edizione della New Star Fight, gara di combattimento che si è svolta a Gallarate (VA) il 17 novembre, alla presenza di oltre 500 atleti da Liguria, Lombardia, Piemonte, Trentino, Veneto, Sardegna, Emilia e Toscana. Presenti anche società da Svizzera e Francia. A vincenere nella speciale classifica a società è stata ancora una volta la Scuola Genova del, secondo quella che sta ormai diventando una piacevole tradizione. La squadra del maestro Fugazza ha ottenuto un bottino di ben quindici ori (Filippo e Virginia Lampis, Filippo Pilati, Mattia Fortuna, Lucrezia Moloberti, Giulia Guglielmi, Martina Fantoni, Ginevra Venturi, Ahlyn Libero, Ludovica Serain, Daniele Masala, Riccardo Pastore, Elisa Pollini, Uche Egelonu e Maristella Maggioncalda), sette medaglie d'argento (Ludovica Fugazza, Giacomo Augeri, Tommaso Zaino, Giulia Pollini, Matteo Cerrano Simone Stasi e Damiano Amendola) e cinque di bronzo (Manuel Canu, Viola Fregara, Emanuele Fugazza, Lorenzo Barbucci e Federico Serain). Grande prestazione, in particolare, per Tommaso Zaino e Filippo Pilati, capaci di domincare la categoria al limite dei 41 chilogrammi, ritrovandosi poi in finale. Ad avere la meglio è stato Pilati, che il prossimo 30 novembre proverà a fare il bis ai campionati nazionali cinture rosse. “Sono molto contento, il risultato ottenuto dimostra la bontà del lavoro che quotidianamente svolgiamo in palestra e ci conferma come società leader nel nord Italia” commenta Fugazza “Ora puntiamo a fare bene anche ai campionati italiani cinture rosse, dove schiereremo molte delle nostre punte di diamante, come Filippo Pilati e Ginevra Venturi”.

A completare la stupenda giornata del movimento ligure ci ha pensato la Polisportiva Città dei Ragazzi, che si è piazzata al secondo posto in classifica grazie a nove ori (Samanda Salla, Tommaso De Lilla, Giulia Benvenuto, Nicolò Repetto, Gabriele Queirolo, Martina Porcile, Giovanni Naselli, Matthew Cavazzuti) tre argenti (Rachellà Gaia, Anisa Salla, Leonardo Manzone) e quattro bronzi (Samuele Repetto, Cotarau Eugeniu, Karolin Cafferata, Matteo Cafferata). Visibilmente soddisfatto il maestro Marcato: “Con il 50% di ori siamo stati la migliore società per rapporto ori/atleti iscritti, a conferma del buon lavoro svolto da tutti. Ho la fortuna di allenare un gruppo di ragazzi fantastici, pronti al sacrificio e determinati nel voel raggiungere i loro obiettivi.”

Al quinto posto del medagliere si piazza la Lanterna: con sei ori, quattro argenti e due bronzi, il maestro Terrile piazza sul podio tutti i ragazzi portati in gara. Vincono Simone Effori, Andrea Abbate, Stefano Maggiolo, Christian Versienti, Matteo Casanova e Habiba Afli.

Due ori, quattro argenti e un bronzo sono il bottino per l’Athetic School Tigullio del maestro Brizzolara, con le affermazioni di Jacopo Quaglierini ed Elisa Garibaldi. La Black Shark del maestro Roberi rientra a casa con due ori (Tommaso Bommarito e Pietro Mastorci), un argento e quattro bronzi, mentre è di un oro, due argenti e tre bronzi per la Olympic Center del maestro Giglio, con la vittoria di Melissa Terrasi. Un oro e quattro bronzi per la Hung Ki Kim, con la vittoria di Tommaso Penniello a far felice il maestro Hernandez.

Riccardo Persano

 

Cerca

Radio 19

Dae do

 

 

Immagini Casuali

  • IMG_0143.JPG
  • taekwondo_nottemagica2011_belle (24).jpg
  • IMG_8431.JPG
  • DSC_1292.JPG
  • DSC06034.JPG
  • DSC03190.JPG
  • 16169_1254110083556_1553680022_639062_6632575_n.jpg
  • IMG_7024.JPG
  • dsc5735.jpg
  • DSC06005.JPG
  • IMG_0157.JPG
  • DSC03204.JPG
  • DSC_1116.JPG
  • NotteMagica_kukkiwon.jpg
  • dsc2248.jpg
  • quiliano_2008_04.jpg
  • 344.jpg
  • 2013-11-22 19.34.55.jpg
  • 1047.JPG
  • dsc4989.jpg