Agli interregionali liguri Scuola Genova prima con 25 ori, Lanterna terza.

Due società genovesi sul podio ai campionati interregionali liguri di combattimento, svoltisi a Quiliano (SV) il 13 e 14 aprile. Una gara che ha visto la partecipazione di 650 atleti provenienti anche da Emilia Romagna, Lombardia, Piemonte, Sardegna, Toscana e Veneto. In tutto erano ben 55 le squadre partecipanti, per una manifestazione che ha visto un altissimo grado di competitività, dando anche importanti segnali in vista dei prossimi appuntamenti nazionali, a partire dalla Coppa Italia in programma a Roma il 10 e 11 giugno.

Nella classifica per società, domina la Scuola Genova, che porta a casa la venticinquesima coppa consecutiva. Venticinque come gli ori conquistati, oltre a 12 argenti e 13 bronzi. Vincono per il maestro Fugazza: Gian Alberto Ballerino, Federico Serain, Manuel Canu, Giorgia Pirino, i figli d'arte Emanuele e Ludovica Fugazza, Martina Fantoni, Lorenzo Milia, Filippo Pilati, Viola Fregara, Alice Rubba, Giulia Guglielmi, Lucrezia Maloberti, Giulia Pollini, Sofia e Lorenzo Barbucci, Riccardo Pastore, Daniele Masala, Nicolò Rebolino , Filippo Patri, Virginia Lampis, Matilde Cusano, Joshua e Anita Radu, Mattia Fortuna

Molto staccata, al secondo posto, la società Smile di Milano, mentre sul terzo gradino del podio sale la Lanterna Taekwondo, con 10 ori 10 argenti 9 bronzi, con le affermazioni di Matthew Cavazzuti, Marco Torre,  Martina Meoli, Lorenzo Gambini, Matteo Casanova, Tommaso Fossaceca, Serena Ferro, Layla Binell, Habiba Afli e Gaia Littorno.

Fanno festa anche le tante altre società liguri partecipanti, a partire dalla Black Dragon, che festeggia i suoi sette ori (Leonardo Pietragalla, Masala Nicole, Andrea Pillosu, Gioia Piazza, Gabriele Lorusso, Matteo Annibale e Damiano Amendola), cinque argenti e sei bronzi. A un solo oro di distanza si piazza lo SportVillage (Solinas Diego, Serena Boglione, Panchabalasingham Vikness, Bernardi Brigida, Tommaso Penniello e Gnecco Matilde) che festeggia anche tre bronzi e un argento. Sei ori, sei argenti e quattro bronzi per il GS San Bartolomeo, con le vittorie di Alexandra Chituc, della campionessa italiana Aurora Ceccantini, di Alessia Pisotti, Giacomo Edia, Carlo Patria e Amedeo Sarlo. Cinque ori (Samanda Salla, Samuele Repetto, Anisa Salla, Fabio Cavaliere e Giovanni Naselli), ben nove argenti e quattro bronzi per la Polisportiva Città dei Ragazzi del maestro Marcato. Cinque ori anche per il Taekwondolimpico, con le vittorie di Simone Aceto, Angelica Campi, Alberto Longo, Virginia Vio, Lorenzo Trioli e Tiziano Ambrosetti, mentre è di cinque ori, due argenti e sei bronzi il bottino dell’Athletic School Tigulliodi Chiavari, con le vittorie di Alice Corpa, Giulio Cassinelli, Jacopo Quaglierini, Moaiz Rehan ed Elisa Garibaldi. Da Chiavari arrivano anche tre ori, tre argenti e tre bronzi per la Black Sharks. Vincono per il maestro Roberi: Pietro Grassi, Daniele Gianelli e Federico Raffo. Per il Centro Taekwondo Genova arrivano tre ori (Julia Polimeno, Agostino Calcagno e Serigne Diop), tre argenti e due bronzi. Sono tre gli ori anche per la Marassi Taekwondo (Simone Pedullà, Tommaso Turco e Mathias Canu), con due argenti e cinque bronzi. Due ori per la Hwasong, con Enzo Berbessi e Johel Offredi. Un oro anche per Taekwondo Vallescrivia (Matilde Cicerone), mentre sono cinque gli argenti della Hung Ki Kim.

Soddisfazione nelle parole del Presidente Regionale Laura Toma: “Gli interregionali liguri si sono ormai affermati come una delle gare più importanti del calendario nazionale e la partecipazione di quest’anno lo conferma. Molti dei nostri atleti di punta, come Ceccantini, Ballerino e Cavazzutti hanno vinto la propria categoria, altri sono arrivati a podio. In vista della Coppa Italia siamo fiduciosi e pronti a dire la nostra in un contesto molto competitivo, dove ci scontreremo con regioni più grandi di noi, come Puglia e Lazio, ma al quale ci presentiamo pronti a stupire”.

 

 

Strepitosa Magdalena Greco, due bronzi ai Campionati Europei.

Un risultato incredibile quello riportato da Magdalena Greco ai campionati europei che si sono svolti ad Antlaya (Turchia) dal 2 al 4 aprile. La giovanissima atleta della Scuola Genova, classe 2005, ha strabiliato tutti vincendo la medaglia di bronzo nella gara di forme a coppie insieme con il pugliese  Francesco De Marco e ripetendo poi il risultato nel trio femminile con Claudia Cianci e Dafne Votino, entrambe laziali.

Un risultato che assume ancor più prestigio se si pensa che due delle tre medaglie totali del bottino azzurro alla spedizione europea portano la firma della giovanissima originaria di Vernazza (la terza, d’argento, è stata conquistata dal Maestro Andrea Notaro).

E pensare che Magdalena aveva ottenuto il pass per rappresentare l’Italia ad Antlaya soltanto a Febbraio, raggiungendo il podio sia nelle forme che nel freestyle alal President Cup for Children di Stoccarda. La sua partecipazione sarebbe dovuta essere, nelle aspettative di tutti, un battesimo del fuoco utile a testare le capacità su grandi palcoscenici di quella che è la migliore speranza ligure nel settore forme e freestyle, con oltre dieci medaglie nazionali già in bacheca. Invece, già dalla prima giornata di gare, la giovanissima Magda ha incantato nella prova di coppia, ripetendosi poi nel trio femminile e ottenendo un ottimo settimo posto nella prova di freestyle, dove competeva tra le juniores.

Un risultato che riempie d’orgoglio anche il Presidente Regionale Laura Toma: “Siamo tutti davvero molto orgogliosi di Magda e del percorso che sta facendo. Per ottenere risultati nelle forme e nel freestyle ci vogliono grande dedizione e attenzione al dettaglio, ma soprattutto una grandissima passione e in questo Magda non è seconda a nessuno. I risultati che sta ottenendo sono il frutto del lavoro svolto ogni giorno in palestra e dell’amore per il nostro sport, che la porta a viaggiare anche ogni giorno da Vernazza a Genova per sostenere gli allenamenti, un sacrificio che dimostra ancora una volta la sua grande passione.”

Per la Greco, il prossimo obiettivo saranno i Campionati Italiani di Ancona, dove partirà da assoluta favorita.

 

Meeting Giovanile al Palacus: cresce l'attività giovanile del taekwondo ligure

Una gioiosa invasione di piccolissimi atleti è stata protagonista, sabato 6 aprile, della 24sima edizione del "Meeting Giovanile" dedicato a forme e prove atletiche. I bambini hanno svolto gare di "taegeuk" (combattimenti immaginari contro più avversari) e "calcio in volo" (prova atletica che ha visto i bambini calciare in volo verso un bersaglio posto sempre più in alto).

Oltre 150 bambini si sono affrontati nelle due prove, una più tecnica e di concentrazione quella del taegeuk, l'altra più dinamica e di grande valore atletico quella del calcio in volo. Un vero spettacolo per le tante famiglie presenti vedere dei bambini di 1 metro e 20 saltare e colpire un palla all'altezza di quasi 2 metri. 

Tra le società liguri presenti prima la Scuola Tkd Genova del Maestro Pietro Fugazza e seconda la Black Dragon della Maestra Giorgia Canepa, terza la Olimpia Savona del Maestro Giovanni Caddeo, quarta la Hung Ki Kim del Maestro Alexis Hernandez e quinta la Polisportiva Città dei Ragazzi del Maestro Andrea Marcato.

L'evento è stata un'altra dimostrazione della forte valenza che l'attività giovanile ha per il Comitato Regionale Ligure, che da anni ormai ha identificato nella crescita del proprio vivaio la via per diventare sempre più competitivo in ambito nazionale e internazionale.

Queste le medaglie d'oro del Calcio in volo: Christian e Riccardo Pastore, Michael Frogiero, Uche Egelonu, Rachele Bodratto, Ginevra Piga, Matilde Raso, Matilde Cusano, Mame Gaye, Antonio Voltolina, Pierfilippo Maggioncalda, Emanuele Fugazza , Ludovica Serain e Lucrezia Maloberti (Scuola Tkd Genova), Andrea Stocchi, giulia Pillosu,  (Black Dragon), Matteo Cursano, Elia Vassallo (Olimpia), Simone Chittò (Città dei Ragazzi).

Le medaglie d'oro nel Taegeuk sono state conquistate da: Giulia Pollini, Alice Rubba, Giulia Guglielmi,  Matilde Cusano, Luca Migliorini, Joshua Radu, Pierfilippo Maggioncalda, Guido Abate, Ginevra Piga, Pietro Epifanio, Gaia Arado, Selene Rodríguez e Agata Zafferani, (Scuola Tkd Genova), Diego Hernandez, Aslan Bracho, Diego Bracho (Hung Ki Kim), Sofia Castagnola e Matteo Annibale (Black Dragon), Nicolò Marchetti (Olimpia).

 

Traverso e Ceccantini, oro ligure ai campionati italiani di Riccione

Eleonora e Aurora non hanno in comune soltanto un nome assonante e una grande passione per il taekwondo. Da qualche giorno, le due giovani atlete genovesi condividono anche il titolo di campionessa italiana cinture nere, conquistato in occasione dei campionati nazionali che si sono svolti dal 29 al 31 marzo al Playhall di Riccione. Due giovanissime vincenti che rappresentano le migliori speranze per il taekwondo genovese in vista dei prossimi impegni, a partire dalla Coppa Italia in programma il 10 e 11 Giugno a Roma, dove entrambe difenderanno i colori della Liguria
 
Eleonora, classe 2004 in forza alla Scuola Genova del maestro Fugazza, è la più grande ed esperta delle due. In bacheca vanta già diverse medaglie nazionale, tra le quali spicca l’oro conquistato in coppa Italia nel 2017, categoria under 15. A Riccione, dopo ben cinque incontri, ha dimostrato di essere tra le migliori anche nelle under 18, dominando le proprie avversarie. “Sono felice, mi sento bene, tranquilla e in fiducia. La cosa che più mi soddisfa è aver battuto in semifinale un’avversaria davvero tosta come Ilhame Chafoui, che era un po’ la mia bestia nera. Da anni ci incontriamo e l’ultima volta aveva avuto la meglio lei. Averla sconfitta è per me una grande iniezione di fiducia in vista dei prossimi impegni”. Per lei, già da anni nei radar del direttore tecnico della nazionale Claudio Nolano, sembra scontata una convocazione con la squadra azzurra in occasione dei prossimi ritiri “Ma a quello non penso, il mio obiettivo è sempre quello di allenarmi e dare il massimo, ragionando gara per gara. Poi si vedrà. Domani festeggerò con la mia famiglia, poi tornerò a concentrarmi sugli allenamenti”. Una serietà che quasi stona con la sua giovane età, ma che permette alla Traverso di eccellere sia nello sport che nella scuola: “Frequento il Liceo Scientifico King, con indirizzo sportivo. Portare avanti le due cose non è semplice, ma con un po’ di organizzazione e professori comprensivi come i miei, tutto è possibile”. L'oro di Eleonora, sommata al bronzo della compagna Giorgia Pirino, hanno anche permesso alla Scuola Genova di ottenere anche il secondo posto nella speciale classifica per società.
 
Come la Traverso, anche Aurora Ceccantini, classe 2005, ha offerto una dimostrazione di netta superiorità, infliggendo alle avversarie passivi record e non andando mai sotto nel punteggio in tutti i tre incontri disputati. Per Aurora, rappresentante del G.S. San Bartolomeo, si tratta del primo grande risultato a livello nazionale, giusta ciliegina in un anno davvero esaltante, che l’ha vista vincere tutte le gare disputate dall’aprile 2018 in poi: “È vero, in questo periodo sono in grande forma, ma gestire la tensione di un campionato italiano non è semplice. Durante il primo incontro ero molto tesa, ma ho rotto il ghiaccio e la semifinale è andata via velocissima. In finale, poi, un po’ di stanchezza e paura di vincere si sono fatte sentire, ma sono riuscita a rimanere concentrata e vincere. Dedico l’oro alla mia famiglia, alla maestra Ivana Caneddu e a coach Alessio Albero, che per me ci sono sempre”. Anche per Aurora, i dovuti festeggiamenti, che per lei faranno rima con una sola parola: pizza “È la mia passione, sotto gara devo stare attenta a quello che mangio, ma al mio ritorno a casa mi aspetterà una bella quattro stagioni”. 
 
Per la genova del taekwondo arrivano anche altre medaglie importanti: bronzo per Tommaso Zaino (Scuola Genova), argento per Gian Alberto Ballerino (Scuola Genova) e tre medaglie per la Lanterna Taekwondo: argento per Matthew Cavazzuti, bronzo per Simone Effori e Federico Frau. Bronzo anche per Sofia Ciarlo (Olimpia Savona).
 
Per il taekwondo ligure ora occhi puntati sul campionato interregionale di combattimento in programma a Quiliano (SV) il 13 e 14 aprile, prima della Coppa Italia di Giugno, dove Traverso e Ceccantini partono favorite per il bis tricolore.
 
IN FOTO: 
  • Aurora Ceccantini, corazza blu, in combattimento a Riccione
  • Eleonora Traverso con il maestro Fugazza e Giorgia Pirino
  • I medagliati della Lanterna taewkondo: Frau e Cavazzuti
  • Effori con la medaglia vinta a Riccione
  • Zaino con il maestro Fugazza
  • Ballerino con il maestro Fugazza

Riccardo Persano

 

Cerca

Radio 19

Dae do

 

 

Immagini Casuali

  • 344.jpg
  • Taekopix_WordMastersGames2013_Fugazza_B6961.jpg
  • IMG_0157.JPG
  • NotteMagica_kukkiwon_autorita.jpg
  • DSC_0102.jpg
  • taekwondo_nottemagica2011_belle (24).jpg
  • IMG_8745.JPG
  • IMG_7024.JPG
  • IMG_5627 Antonio Trovarelli.JPG
  • DSC06017.JPG
  • 111.jpg
  • ema_0881.jpg
  • IMG_7529[1].jpg
  • dsc1670.jpg
  • IMG_8550.JPG
  • 105.jpg
  • DSC06034.JPG
  • 16169_1254110083556_1553680022_639062_6632575_n.jpg
  • quiliano_2008_04.jpg
  • DSC_1325.JPG