Le scuole liguri danno spettacolo alla Torino Royal Cup

Scuola Genova e Lanterna sul podio
Tre società liguri nei primi sei posti del medagliere nella classifica per società. Un risultato di grandissimo prestigio quello colto delle scuole impegnate domenica 4 novembre alla Torino Royal Cup. Quasi 500 partecipanti si sono affrontati al PalaRuffini di Torino, dando vita a una giornata di sport e spettacolo.
 
Davanti a tutti, ancora una volta, i ragazzi della Scuola Genova del maestro Fugazza, che tornato dalla trasferta piemontese con un bottino di ben 15 ori (Manuel Canu, Filippo Pilati, Martina Fantoni, Federico Serain, Riccardo Pastore, Daniele Masala, Lorenzo Milia, Giulia Pollini, Lucrezia Maloberti, Virginia Lampis, Emma Caponi, Nicolò Rebolino, Emanuele Fugazza, Eleonora Traverso ed Erica Risso), sei argenti (Glisha Radu, Lorenzo Moretti, Ginevra Venturi, Ludovica Serain, Joshua Radu e Giorgia Pirino) e otto bronzi (Gian Alberto Ballerino, Alessio Ranieri, Sofia e Lorenzo Barbucci, Filippo lampis, Ludovica Fugazza, Kalou Camara e Valerio Villegaz). Soddisfazione Fugazza, rincuorato in particolare dai risultati delle sue cinture rosse, che saranno impegnate dal 9 all’11 novembre ai campionati nazionali di categoria, ad Ancona: “Sono contento per il risultato di oggi, soprattutto per quei ragazzi che la prossima settimana affronteranno il campionato nazionale. Anche in quell’occasione, vogliamo ottenere grandi risultati” il commento del maestro.
 
Sul terzo gradino del podio sale invece la Lanterna del maestro Terrile, ancora una volta a podio in un contesto molto competitivo: “Essere tra le prime tre su 44 è motivo di grande orgoglio. I nostri ragazzi stanno crescendo e sono sicuro che continueranno a farlo nel modo giusto”. Questo il giudizio di Terrile, che si gode i suoi otto ori (Federico Frau, Alessandro Dermidoff, Gaia Littorno, Anna Fossaceca, Rachele Pinna, Matteo Casanova, Tommaso Fossaceca) tre argenti (Paola Nardi, Mathias Pinna, Lorenzo Gambini) e sette bronzi (Francesco Bottino, Lorenzo Dermidoff, Daniele Manzo, Stefano Maggiolo, Tommaso Perticaro , Martina Gambini, Andrea Abbate).
 
Sesto posto per la San Bartolomeo. Per la maestra Caneddu 12 atleti in gara e ben 11 medaglie: cinque ori (Aurora Ceccantini, Berenice Dapino, Giacomo Edia, Matteo Lionetti, Alexandra Chituc) cinque argenti (Noemi Campanella, Alessandro Luti, Alessandro Barci  Martina Lionetti, Sole Ghirardi) e il bronzo di Alessio Albero. 
 
Festeggiano anche le altre liguri impegnate in gara: Taekwondolimpico ottiene due ori, merito di Amanuel Ferraro e Chloè Scala, tre Argenti, con Tiziano Ambrosetti, Aleardo Capurro ed Edoardo Enrico Torcaso, e un bronzo ad opera di 
Enrico Giuffra.; mentre l’Olimpia Savona festeggia con gli ori di Sofia Ciarlo, già campionessa italiana juniores, e Sy Lassana. Dal Levante, invece, arrivano le medaglie dell’Athletic School Tigullio oro con Stefano Sanguineti e Alice Corpa, argento di Dario Cerato, Andrea Blandino, Andrea Antireno e Jacopo Quaglierini, bronzo per Moaiz Rehan, Angelica Bottino, Manuel Bongiorno e Andrea Antireno), Olympic Center (oro di Melissa Terrasi e argento per il maestro Christian Giglio e Francesco Volpe) e Black Shark (oro per Etienne Garibaldi e argenti per Federico Raffo e Silvia Ghiotto). 
 
Soddisfatto il commento del Presidente Regionale Laura Toma: “La stagione è iniziata molto bene, con affermazioni importanti sia oggi che in occasione del Tuscany Open, senza dimenticare i podi di prestigio di Gavarone e Monticelli agli ultimi Campionati Italiani cinture nere. L’obiettivo è continuare a crescere e affermarci come uno dei movimenti di punta in Italia, a cominciare dal prossimo Italiano cinture rosse, dove puntiamo ancora a raccogliere medaglie e titoli”.
 
IN FOTO: Blandino, corazza Blu, in azione a Torino.
 
 
 
 

Gavarone e Monticelli stelle liguri ai campionati italiani

Tre giorni di gara, tutto il meglio del taekwondo italiano nello stesso palazzetto alla caccia del titolo di campione nazionale. Si sono svolti al Palaflorio di Bari, da venerdì 26 a domenica 28 ottobre, i campionati Assoluti di Taekwondo. Atleti da tutta Italia si sono sfidati sotto gli occhi, tra gli altri, del Direttore Tecnico Claudio Nolano e degli scout dei più importanti Gruppi Sportivi. Grandissime soddisfazioni per gli atleti liguri impegnati in gara, a partire da Gaia Gavarone, classe 2001 in forza all’Olimpia Savona. La Gavarone si è presentata al suo primo appuntamento tra i grandi forte del titolo di campionessa juniores in carica e, senza mostrare eccessivi timori reverenziali verso atlete più esperte di lei, ha dominato le fasi eliminatorie raggiungendo la finale. Qui ha affrontato la marchigiana Sara Al Halwani in un incontro tiratissimo, in cui la savonese è rimasta in vantaggio per gran parte dei tre round, subendo un colpo al viso a pochissimi secondi dalla fine e dovendosi quindi accontentare della medaglia d’argento. Un risultato comunque molto positivo, soprattutto perché raggiunto al suo debutto: “Passato un po’ di tempo dalla finale posso dirlo: sono felice e orgogliosa per questo risultato” ha commentato Gaia, che comunque non nasconde l’amarezza per l’oro sfumato “Lo scambio finale è stato davvero concitato, in pochissimi secondo sono passata dall’essere campionessa all’argento, ma non c’è problema, le gare sono fatte così, la prossima volta cercherò di fare ancora meglio. Ricomincerò subito ad allenarmi per migliorare ancora il mio livello e puntare al mio sogno: far parte della nazionale senior di taekwondo"
 
Soddisfazioni arrivano anche dalle prove maschili, con un altro debuttante classe 2001, Moreno Monticelli (Sport Village), che ottiene la medaglia di bronzo. Per Monticelli, reduce da un anno sfortunato che ne ha condizionato le prestazioni, una prova maiuscola, con ben tre incontri vinti, due dei quali conclusi prima del termine, per ko tecnico. In semifinale, la sconfitta ad opera di Simone Alessio, del gruppo sportivo Vigili del Fuoco, poi campione italiano. “Realizzare di essere terzo in Italia nella tua disciplina è qualcosa di incredibile, che fatico ancora a realizzare” il commento di Monticelli “Ho lavorato tantissimo quest’estate con il mio maestro Cappello e il preparatore atletico Capozza, che hanno fatto tantissimo per aiutarmi ad arrivare qui nelle condizioni ottimali.In semifinale ho dato tutto, certo c’è un po’ di rammarico ma so di aver dato tutto e per questa volta va bene così”. Per Moreno la medaglia ha una dedica speciale: “Ci tengo a dedicare il risultato alla mia Genova, che sta passando un periodo molto difficile, ma che sono sicuro saprà rialzarsi e tornare a splendere”.
 
Si fermano prima della zona medaglia, invece, gli altri atleti liguri impegnati in gara: Silvia Rossi, Matteo Vaghini, Alice Manca e Yago Campanella. Per tutti la possibilità di rifarsi già dai prossimi appuntamenti, a partire dalla Torino Royal Cup in programma domenica 4 novembre.
 
 

La Scuola Genova conquista il Tuscany Open

Campazzo show sognando gli Europei
 
La prima gara della stagione 2018/2019 conferma l’ottimo stato di salute del taekwondo ligure: tantissime le medaglie conquistate dalle sei società partecipanti, che si sono sfidate in un contesto altamente competitivo. Ben 88 le squadre provenienti da tutta Italia e dalla Francia, che hanno animato il Palaterme di Montecatini nelle giornate di sabato 19 e domenica 20.
 
Inizio con il botto per la Scuola Genova, che dimostra di non perdere le buone abitudini conquistando il primo posto nella classifica per società, grazie a cinque ori (Augusto Campazzo, Lorenzo Milia, Riccardo Pastore, Daniele Masala e Martina Fantoni), tre argenti (Giorgia Pirino, Ginevra Venturi, Giacomo Augeri) e sette bronzi (Giulia Guglielmi, Sofia Barbucci, Alice Rubba, Federico Serain, Glisha Radu, Emanuele Ferrari, Alessio Ranieri). Da incorniciare la prestazione di Campazzo: il giovane fenomeno della scuola del maestro Fugazza vince ben quattro incontri mostrando una netta superiorità, con due vittorie per superiorità tecnica (scarto di oltre venti punti rispetto all’avversario) e un ko dopo soli 30 secondi dall’inizio del primo round. Un successo che rilancia ulteriormente la candidatura di Augusto in vista della selezione nazionale per gli europei cadetti di Novembre a Marina D’Or (Spagna).  
 
Quinta società classificata la San Bartolomeo, che festeggia la grande prova di Aurora Ceccantini, già facente parte della squadra ligure nell’ultima Coppa Italia e pronta ad affrontare i campionati italiani cinture rosse di novembre ad Ancona, dove arriva come favorita: “La pressione non mi spaventa, so quello che valgo e sono pronta a inseguire il mio sogno, se continuo ad allenarmi come sto facendo in questo periodo, nulla è impossibile” il commento di Aurora. Le altre medaglie per la maestra Ivana Caneddu arrivano con gli ori di Martina Lionetti e Alessandro Luti, gli argenti di Berenice Dapino e Alexandra Chituc e le medaglie di bronzo ad opera di Giacomo Edia, Giada Arata e del veterano Alessio Albero.
 
Tante medaglie anche per la Lanterna Takewondo del maestro Terrile: oro per Anna Fossaceca, argento per Alessandro Dermidoff, Gaia Littorno e per i fratelli Mathias e Rachele Pinna. Sei i bronzi: Daniele Manzo, Matthew Cavazzuti, Andrea Abbate, Stefano Maggiolo , Ahilyn Libero E Lorenzo Gambini. 
 
 
Soddisfazioni anche per l’Athletic School Tigullio del maestro Brizzolara, che festeggia l’oro di Moaiz Rehan e gli argenti di Dario Cerato e Stefano Sanguineti.
 
Un argento e un bronzo per la Black Shark del maestro Roberi, grazie, rispettivamente, a Federico Raffo e Silvia Ghiotto, mentre è di tre bronzi il bottino per lo Sport Village del maestro Cappello, grazie a Brigida Bernardi, Davide Solinas e Miroslav Monaldi. Una medaglia di bronzo arriva anche per l’Olympic Taekwondo Center di Christian Giglio: a conquistarlo è Stefano Brizzolari.
 
Prossimo appuntamento saranno i campionati Assoluti per cinture nere, dove la Liguria schiererà tutte le sue stelle, a partire da Silvia Rossi, già campionessa italiana e tre volte campionessa universitaria.

Riccardo Persano
 
 
 

Splendida Liguria, sul podio al Trofeo Coni. Greco più forte degli infortuni

Si sono svolti a Rimini venerdì 21 settembre le prove di taekwondo del Trofeo Coni. La manifestazione ha raccolto nella città romagnola oltre 3.000 ragazzi da tutta Italia in rappresentanza di tutti gli sport del programma olimpico. Per il taekwondo, le prove in programma vertevano su forme e freestyle, con la possibilità di gareggiare in singolo, in coppia e in trio. La rappresentativa ligure, accompagnata dal maestro Pietro Fugazza, era formata dai giovanissimi Federico Serain (classe 2007), Andrea Norbiato (2005), e, appunto, Maglaena Greco (2005), capitano e stella della squadra in forza delle due medaglie già conquistate nelle edizioni 2016 e 2017. La giovane Greco ha incantato il pubblico con una grande prova nel freestyle singolo ottenendo la medaglia di bronzo e ripetendosi poi nel doppio con Andrea Norbiato e nel trio, con Norbiato e Serain. Un risultato che ha portato la Liguria sul terzo gradino del podio nella classifica per regioni, dietro solo a Emilia Romagna (oro) e Sicilia (argento), ma davanti a vere e proprie potenze del taekwondo come Campania, Lazio, Puglia e Lombardia. 
 
“Sono davvero felice per questo risultato” commenta la Greco, che solo 28 giorni fa subiva un infortunio al radio “mi sono allenata moltissimo anche durante la convalescenza, non volevo lasciare i miei compagni in difficoltà. Oggi, tutti insieme, abbiamo portato la Liguria al suo miglior piazzamento di sempre al Trofeo Coni e siamo davvero felici”. Le fa eco il compagno di squadra Norbiato: “Il mio è un percorso in continua crescita e le medaglie di oggi certificano che sto andando nella direzione giusta. Ora mi dedicherò alla preparazione per i Campionati Nazionali di dicembre. Sarà una sfida fantastica"
 
Soddisfazione anche nelle parole del Presidente Regionale Laura Toma: “Un risultato fantastico, che inorgoglisce tutto il movimento. I miei complimenti vanno ai ragazzi, che per preparare al meglio questo impegno hanno rinunciato molte volte alla spiaggia durante questa estate, preferendo impegnative sessioni di allenamento"
 
Sul podio, i giovani liguri hanno voluto dedicare le loro medaglie a chi, in questi giorni, sta soffrendo a causa della tragedia del Ponte Morandi. Un piccolo grande gesto perfettamente in linea con lo spirito olimpico che il Trofeo vuole rappresentare. 
 
Riccardo Persano
 
IN FOTO: 
La squadra ligure festeggia le medaglie
 

Cerca

Radio 19

Dae do

 

 

Immagini Casuali

  • IMG_7605[1].jpg
  • senior_nere_2009.jpg
  • NotteMagica_kukkiwon.jpg
  • DSC_1148.JPG
  • DSC00680.jpg
  • dsc4989.jpg
  • DSC_0105.jpg
  • 2013-11-22 19.34.55.jpg
  • Federica Perugini con il Maestro Pietro Fugazza ai Campionati Italiani 2013 a Roma.jpg
  • IMG_0142.JPG
  • IMG_0143.JPG
  • IMG_8431.JPG
  • dscc02309.jpg
  • dsc6864.jpg
  • dsc6572.jpg
  • ema_0881.jpg
  • 111.jpg
  • IMG_0157.JPG
  • 344.jpg
  • DSC07643.JPG